Arrampicarsi per sfuggire agli obblighi è vera arte! A.T.E.R. di Trieste ?

Che il “caso strano delle case G.M.A. della ex Provincia di Trieste” sia un caso in attesa di soluzione politica e/o giudiziaria è oramai noto. La giustizia triestina in prima istanza ha affermato “non si capisce il senso non avendo letto TUTTI i documenti, ma solo quelli che tornavano comodo.  La GIUSTIZIA DEVE LEGGERE TUTTI i DOCUMENTI dalla A alla Z a Trieste, ossia dal 1947 – Dopo il Trattato di Parigi del 1947 in poi – diconsi TUTTI: Ordini (leggi del G.M.A.), Leggi del Governo provvisorio fino al 31.12.1947 e poi COSTITUZIONE e LEGGI italiane dal 1.1.1948 in poi.

La Corte di Cassazione ha letto e riletto e ha sancito e ribadito il diritto di risarcire il danno agli aventi diritto (Nota: stimato in circa 890.000 Euro più interessi, ecc….da verificare!) e A.T.E.R. di Trieste e/o Regione Friuli Venezia Giulia devono eseguire. Evidente poi che chi si proclama PROPRIETARIO degli immobili oggi deve per adesso provvedere alla manutenzione ordinaria e straordinaria.

Non penserete mica di restituire ai legittimi proprietari dei veri RUDERI con l’obbligo di rimediare a spesa del cittadino ciò che A.T.E.R. negli anni di responsabilità gestionale non ha fatto??

Siamo oramai alla quasi “commedia di botta e risposta” tra il Comitato degli inquilini rappresentato dallo studio legale di Roma e le Istituzioni coinvolte nella vicenda che risale agli anni 1947 in poi.

Ultima lettera per “insabbiare il caso e dilazionare” viene inviata da A.T.E.R. di Trieste allo Studio legale di Roma in data 10 Maggio 2019:

Evidente che chi scrive non ha minimamente consultato tutte le cause in corso, deleghe e quanto è previsto per promuovere le azioni dei cittadini che reclamano il diritto di avere quanto loro spetta in base alla legislazione vigente che Istituzioni sono tenute a rispettare e applicare. Non siamo mica un Paese di furbetti anche a livello delle Istituzioni pubbliche, vero?

Per brevità si indicano i LINK ai documenti che parlano da soli:

http://stranocasoviamargherita.altervista.org
e poi
http://margheritatsdocumenti.altervista.org

IL CONTRATTO di assegnazione del 1952 e fate attenzione alla DELIBERA 1308/D del 17 giugno 1952 citata nell’ATTO che fa in sostanza riferimento alla Delibera N° 689 del 25 marzo 1952 citata in inglese e italiano dal G.M.A.

 

Il concatenamento è OVVIO per chi legge i DOCUMENTI veri. Si ricorda che la Delibera 1308 corregge la graduatoria del concorso degli aventi diritto e non modifica la sostanza dell’ATTO N° 689 del 25 marzo 1952:

http://stranocasoviamargherita.altervista.org/index_file/Page389.htm

Ecco una sintesi e si invita il lettore a consultare articoli meno recenti per comprendere il “caso definito strano che poi strano non è per chi vuole capire” che risale ai tempi dopo la IIa Guerra Mondiale a Trieste dal 1947 ad oggi.

**********************

Precedente Tempo passa e NON arriva soluzione per inquilini case ex G.M.A. Successivo Lettera CONTESTAZIONE a A.T.E.R. di Trieste - Richiesta relazione tecnico-economica